19 Dicembre 2013 In evidenza Progetti 0

Una app come strumento per la conoscenza del territorio

Una guida, su smartphone, permette di raccontare un paesaggio mobile in continua trasformazione, che interpreta con efficacia gli elementi caratterizzanti la città contemporanea, che cambia pelle e assume nuove forme di vita.

Ogni luogo ha una sua storia e molte sono le memorie di coloro che vivono il territorio, testimoni preziosi di paesaggi ora non più individuabili. Le notizie storiche, la documentazione visiva tratta da archivi privati e pubblici, il racconto in presa diretta dei suoi abitanti conducono il visitatore all’interno dei quartieri Affori, Bicocca, Bovisa, Bruzzano, Dergano, Isola, Niguarda ma anche di Bresso, Cormano, Cinisello Balsamo, Cusano Milanino, Sesto San Giovanni.

Una guida per comporre il disegno del Nord Milano com’era e com’è.

Grazie alla collaborazione con la piattaforma Jeco Guides, Ecomuseo ha chiesto ai cittadini di questi luoghi di partecipare alla realizzazione della guida, come autori, per comunicare gli snodi più rappresentativi, e quelli che svelano una fisionomia diversa e particolare di Milano e dintorni.

Molte sono le testimonianze del patrimonio culturale già conosciute e accreditate. La guida ci conduce lungo itinerari che intrecciano i segni della memoria industriale con quella agricola del Nord Milano, le tradizioni e le ritualità, che restituiscono il senso di una toponomastica, che mettono in risonanza la Storia e le storie personali.

Gli itinerari proposti dalla guida ci parlano di una grande eterogeneità di elementi territoriali. Di cosa è rimasto delle fabbriche che animavano il territorio, simbolo dell’industrializzazione lombarda e dell’intero Paese. Di com’era il tessuto di ville e cascine che costellava il paesaggio. Della memoria della Resistenza e della memoria nascosta dei rifugi antiaerei. Di architetture civili e di luoghi di ritrovo delle diverse comunità. Ma anche: dove è nata la famosa Banda d’Affori; quando Buffalo Bill passò da Niguarda; la “città-giardino” a Cusano Milanino; la storia del Parco Nord, polmone verde nel contesto metropolitano … e molto altro ancora.

La versione mobile della guida è caratterizzata dalla sintesi. Per questo, per il visitatore che desidera saperne di più, ecco che cosa si può leggere sul percorso della guida Ecomuseo/Jeco e sugli autori che hanno reso possibile questa guida.

1. come scaricare la app (che, lo ricordiamo, è gratuita)

2. il metodo e gli autori

3. i punti di interesse presenti sulla mappa: maggiori approfondimenti